Cure&Trattamenti

Molti problemi di coltivazione possono essere evitati assicurando alle piante un ambiente adeguato :

  • Esposizione soleggiata, almeno sei ore di sole al giorno per la maggior parte dei rosai.
  • Giusta irrigazione, per mantenere il terreno fresco ma non molle, meglio tanta acqua ogni tanto che poca tutti i giorni.
  • Evitare di bagnare le foglie per non favorire lo sviluppo di muffe, quindi irrigare al piede della pianta.
  • Concimazione letamica ogni anno, che assicura anche una relativa pacciamatura alle piante.

 

SintomiCauseCure

Le piante crescono in modo stentato, le foglie ingialliscono e cadono, la ramificazione appare ridotta.

Nutrimento insufficente.

Concimare ogni anno il terreno con letame maturo.

Le foglie, i boccioli e i fiori appassiscono e imbruniscono ricoprendosi di una muffetta grigiastra.

Peronospora

Irrorare con fungicidi ditiocarbammati.

Le foglie, gli steli e i fiori, spesso deformi, si ricoprono di una patina gessosa biancastra.

Oidio o Mal bianco

Irrorare con fungicidi a base di zolfo o con macerato di equiseto (1Kg di pianta fresca per 10lt di acqua).

Macchie scure tondedggianti appaiono sulle foglie che ben presto igialliscono e cadono.

Ticchiolatura

Irrorare con fungicidi a base di rame.

Germogli attorcigliati o malformati, ricoperti da una polvere arancione. Foglie macchiate di giallo che cadono.

Ruggine

Irrorare con fungicidi a base di rame.

Foglie con macchie chiare. Si notano insetti che saltano e volano.

Cicaline

Irrorare con insetticidi specifici o con piretro.

I giovani germogli e boccioli sono coperti di insetti piccoli, verdi ed appiccicosi.

Afidi o Pidocchi

Irrorare con insetticidi spefifici o con macerati di ortica (1Kg di pianta fresca per 10lt di acqua).

La fioritura stenta. Le foglie appaiono ingiallite e ricoperte da una patina polverulenta.

Ragnetto Rosso

Irrorare con acaricidi spefifici .

 

Add your comment

No comments so far. Be first to leave comment below.