Agli inizi del ‘900 René Barbier presso la Nursery di Orléans creó il primo ibrido di Wichurana con la famosissima Albéric Barbier, cui seguirono fino al 1930 diverse varietá sarmentose dalle caratteristiche simili di rusticitá, grande sviluppo, resistenza e fioritura copiosa e spettacolare come Albertine (1921), Leontine Gervais(1903). Alcuni di questi ibridi non furono apprezzati dal mercato e oggi risultano assai rari come per Fracois Poisson (1902) , Desiré Bergerá (1910) ed altri che si possono ammirare nei roseti europei piú importanti come la Roserie L’Hay-les-Roses, Sangerhausen nella Germania orientale, il Roseto Carla Fineschi di Cavriglia presso Arezzo. Molte sarmentose di Barbier sono il frutto di incroci tra Rosa Wichurana e rosa tea o ibridi di tea. Tra le sue creazioni originali va citata Wichmoss, un incrocio tra Wichurana e Salet, primo e unica varietá di rosa Muscosa sarmentosa.

fonte:
Grande Enciclopedia Illustrata ROSE – The Royal Horticultural Society – De Agostini

Visualizzazione di 2 risultati

Mostra Filtri

Albéric Barbier

26,40
Rosa Albéric Barbier ( Barbier 1900 )

Sarmentosa a fiori medi. Fioritura unica ma molti fiori tardivi nella stagione. Fiori doppi, color bianco crema dal delizioso profumo di mela. Rigogliosa, con foglie semi-sempreverdi, ideale per rivestire qualsiasi area del giardino.
Rosa coltivata nel Vaso 20 cm

Léontine Gervais

26,40
Rosa Léontine Gervais ( Barbier 1903 ) Sarmentosa a fiore doppio, color rosa con sfumature color rame. I fusti sono forti e flessibili, le foglie lucide. Fiorisce una volta l'anno. Ottima per pali ed alberi. Rosa coltivata nel Vaso 20 cm