Rose, Letture consigliate, Coltivazione

Potare le rose: come e quando – I consigli degli esperti

Potare le rose: come e quando

Arnaud Duquennoy titolare ed esperto di rose ci propone alcuni consigli pratici e non solo!

La Potatura dal punto di vista della pianta

Le classiche domande “Quando potare le rose?”, “Come potare le rose?” ecc precedono un concetto molto più importante.
Dobbiamo prima domandarci e capire cosa rappresenta la Potatura per le rose (e in generale per le piante).
La Potature si traduce in un STIMOLO per la pianta. Tagliando i rami si riduce l’apparato aereo e la pianta reagisce creando nuovi rami. 

Più taglio e più stimolo la pianta.

1: Zona ed esposizione

Prima di passare alla pratica bisogna prima pensare alla zona climatica. Una rosa cresce diversamente se ci troviamo in Trentino o se ci troviamo in Sicilia e in più bisogna tenere in considerazione i cambiamenti climatici che stiamo vivendo. Insieme alla zona climatica un altro elemento importante è l’esposizione del nostro giardino o terrazzo, consigliamo sempre un’esposizione da sud-est a sud-ovest in modo da poter garantire alle nostre rose il giusto numero di ore di sole. Grazie a queste due prime considerazioni sappiamo quando è il momento di potare.

2: Quando si potano le rose

Qui rispondiamo a una delle domande più comuni che ci pongono i nostri clienti.
Tendenzialmente potiamo le rose alla fine del loro periodo di riposo vegetativo: facendo riferimento al primo punto, in Toscana solitamente, i mesi della potatura sono Gennaio e Febbraio. In questi due mesi si effettuano potature più importanti in modo da stimolare la pianta con l’avvicinarsi della primavera. E’ inoltre un’occasione per effettuare delle potature per ringiovanire le piante più vecchie. 

Un altro momento dove, in alcuni casi, è necessario effettuare la potatura è il periodo che va da fine luglio a fine agosto ma qui bisogna avere un approccio leggermente diverso. Da Roma alla Sicilia spesso le rose vanno in dormienza estiva per il caldo eccessivo dell’estate. Una potature estiva aiuta le piante a ripartire e a fiorire nell’autunno.

Non c’è un periodo preciso per la potatura perchè bisogna tenere in considerazione più fattori e si devono presentare alcune condizioni.

Scarica Ora l'Ebook Grauito

Abbiamo raccolto le informazioni principali sulla potatura delle rose. Una risorsa gratuita e di riferimento!

3: Gli attrezzi e pulizia

L’attrezzo per eccellenza sono forbici o cesoie e mi raccomando scegliamole di buona qualità per poter applicare un taglio netto e deciso che significa ridurre i tempi di cicatrizzazione delle nostre rose. Affiliamole per bene prima di ogni potatura. 

Le forbici sono i primi portatori di batteri e virus. Se dovessimo incontrare cancri rameali e rigonfiamenti abnormi dei rami, disinfettiamole le cesoie con alcol prima di passare alla rosa successiva.

4: "Tecnica base della potatura delle rose"

Qui entriamo nel clou di quest’articolo… poche ma semplici regole che ci permettono di dare un forte stimolo alle nostre rose e che ci permette di farle crescere in base alle nostre esigenze.

Questo è l’approccio che utilizziamo per tutte le nostre rose in vivaio.

  • Potare significa stimolare, più taglio e più stimolo... e inoltre può essere utile ma non sempre necessario
  • Si pota quando le gemme sui rami delle rose sono gonfie
  • Scegliamo i rami che vogliamo rinvigorire e togliamo i rami che sono di intralcio.
  • Un regola da seguire è lasciare sempre non più di 2 diramazioni per ramo
  • Effettuare un taglio netto e deciso a 30° leggermente sopra la Gemma scelta

Attenzione non è obbligatorio potare le rose ogni anno! Osserviamo e impariamo da quello che ci propone madre natura, spesso si rivelano grandissime sorprese. L’osservazione è una nostra grandissima alleata e diamo il tempo alla natura di fare il suo corso. 

5: "Varietà e Rifiorenze"

Il mondo delle rose è ricco di varietà, che ne determinano forma, vigore e rifiorenza come le rose antiche, le rose botaniche, le rose inglesi, le rose moderne e le rose rampicanti. Ogni famiglia di rose necessita di un approccio particolare e avere le giuste informazioni sulla varietà significa identificare tutte quelle azioni e accortezze che bisogna avere per stimolare la pianta secondo il suo portamento e il suo vigore.

Un altro argomento fondamentale è la rifiorenza, che rappresenta un elemento chiave per la potatura al fine di avere delle splendide fioriture, piante sane, forti e vigorose. 
Le rose si differenziano in piante a fioritura unica (una sola fioritura all’anno) che vanno potate meno e piante rifiorenti (più fioriture durante l’anno) che possono essere potate maggiormente. 

Risulta quindi fondamentale saper riconoscere se la rosa che abbiamo in giardino è una rosa a fioritura unica o rifiorente. 

Le informazioni da tenere in considerazione sull’arte della potatura delle rose sono tante ed è per questo che ti invitiamo a partecipare ai nostri corsi sulla potatura tenuti da Arnaud Duquennoy, titolare di MondoRose e Fiori e grande esperto di rose.

Durante i mesi di Gennaio e Febbraio proponiamo corsi in vivaio che sono delle vere e proprie esperienze con forbici alla mano. Per tutti coloro che non hanno la possibilità di spostarsi fisicamente c’è la possibilità di fruire dei nostri corsi online

I corsi online sulla potatura delle rose hanno una durata di 3h e forniscono materiale video e slide in pdf da poter consultare dove e quando vuoi.

Per i più appassionati invece c’è un corso specifico sulla potatura delle rose rampicanti.

Sul nostro shop trovate inoltre un corso sulla coltivazione e cura delle rose.

Un ottimo riferimento per gli amanti delle rose che vogliono approcciarsi a questa arte con maggiore consapevolezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *